agosto 01 2017
baropodometria

ANALISI BAROPODOMETRICA COMPUTERIZZATA

L’analisi baropodometrica è un metodo sofisticato di indagine non invasiva che consente di misurare la quantità di carico esercitata su ciascun punto di appoggio del piede e l’atteggiamento prono-supino del piede in movimento.

L’esame viene fatto a piedi nudi (per valutare patologie ed individuare le zone di sovraccarico) su una pedana computerizzata.
La lettura dei tuoi piedi proposta da Porzio combina più punti di vista. Si procede, infatti, con due analisi complementari:

  • analisi statica: è una fotografia quantitativa della distribuzione della pressione corporea esercitata sulle piante dei tuoi piedi.
    Per esame baropodometrico in statica si intende una rilevazione delle pressioni effettuata su soggetti in stazione eretta, in appoggio bipodalico senza sostegno, con i talloni allineati ed i piedi divaricati in modo naturale per configurare un ideale poligono di sostegno poiché in questa posizione viene ben assicurata la stabilità in senso sagittale e latero-mediale.
    Tale analisi, che ha un timing di acquisizione di 4mm/s, permette di valutare:
    il baricentro corporeo, i centri di pressione monopodalici, parametri numerici suddivisi tra avampiede e retropiede e relativi ad ogni singolo piede quali: la superficie d’appoggio, i carichi di appoggio in percentuale del peso del paziente, la pressione massima (M) e la pressione media (rapporto tra carico e superficie).

 

Baropodometria_1

 

  • L’analisi dinamica: esegue la stessa misurazione in movimento, anche con la simulazione di gesti atletici. Per definizione si intende per analisi dinamica lo studio delle pressioni del piede in movimento (la deambulazione del soggetto) valutando in sequenza le pressioni plantari, in appoggio monopodalico, che si esercitano al momento del passaggio del piede sui sensori della piattaforma. Tale fase valuta le caratteristiche dell’appoggio del piede durante il passo, dando l’immagine dell’intero svolgimento di esso (dall’appoggio del tallone fino allo stacco da terra dell’avampiede e delle dita) e fornendo valori sulle superfici, sulle pressioni e sulla velocità. Tali valori possono essere rappresentati sotto forma di grafici o numeri relativamente a: pressione massima o ipercarico, pressione media, superfici d’appoggio, velocità (o tempo di permanenza), Mass Line cioè la linea che collega il percorso del punto di ipercarico ed infine della Gait Line cioè la linea del percorso del centro di pressione per ogni momento dello svolgimento dell’appoggio del piede.

 

 

Se lo si ritiene necessario si può effettuare una terza rilevazione attraverso il:

  • podoscanner 2D: scansione biodimensionale della pianta del piede per rilevarne la morfologia ed eventuali zone sensibili.

Incrociando le informazioni derivanti da queste analisi si individuano eventuali difetti di postura, carico e appoggio. Questo consente al nostro Team di individuare la migliore soluzione. I dati acquisiti vengono archiviati digitalmente per essere disponibili e confrontabili nel tempo.
Lo studio baropodometrico consente alla persona di avere una chiara visione della distribuzione della superficie e dei carichi esercitati sul piede, aiutandolo a conoscere meglio il proprio appoggio.

 

LEGGERE I TUOI PIEDI NEL MODO CORRETTO è IMPORTANTE.

Attraverso il seguente link puoi acquistare un’analisi baropodometrica completa presso il nostro labortorio dello sport Perphorma. Il percorso ha una durata di 45 minuti.